mercoledì 29 gennaio 2014

UNDER 15 Eccellenza

3S B&F vs CERVIGNANO  69/68 (16/13; 28/27; 50/50)

 Sorpresa! Per la B&F in panchina c’è coach Montena a sostituire il convalescente (da operazione al tendine) Matteo Celotto. Ed il coach, certamente, non si risparmia pur conoscendo appena i ragazzi (ma già li conosce per nome!).

Di fronte c’è il Cervignano che, visti gli innesti in alcune squadre di ragazzi provenienti da terre lontane, è una delle poche squadre formata da ragazzi del posto: e che ragazzi! Fisicamente più prestanti dei cordenonesi – del resto è un leit-motive la maggior prestanza fisica – anche tecnicamente si comportano egregiamente, bene guidati da una vecchia conoscenza dei parquet regionali quale è coach Nicoletti.
Ne è nata una gara sì farcita da errori tipici della categoria, ma combattuta
canestro dopo canestro. E’ stata anche una gara di triple con tiri scoccati in
equilibrio e non ‘improvvisati’ se non 2 tiri scoccati in scadenza di quarto.
Il divario non ha superato i 7 punti, sia da parte cordenonese (42/35 al 25’)
sia da parte cervignanese (50/57 al 33’). In particolare, dopo quest’ultimo
divario e conseguente time-out di coach Montena, i ragazzi della B&F
stavano più attenti alla gestione della palla ed andare più sicuri a canestro,
anche con secondi tiri. Raggiunta la parità a quota 60 il quarto andava
all’esaurimento con continue parità o divari minimi soprattutto con il gioco
del bonus dove i cordenonesi sono stati più precisi e così hanno vinto questa
gara che aumenta sicuramente il loro morale.


3S B&F:
Iudica 2, Bensi G., Bagatella 2, Mastropietro 4, Bensi M., De Marco, Cappellaro
3, Damjanovic 17, Rado 24, De Caprio 4, Bissi 13.  All.re Montena
TL = 24/34; T2 = 12/34;
T3 = 7/25

CERVIGNANO:
Rivoli n.e., Soldat 5, Meroi 5, Deiuri, Contin 2, Bazeu, Scrosoppi 4, Aloisio
6, Gobbo 22, Ciot n.e., Magron 17, Zanutel 7.  All.re Nicoletti
TL = 5/15; T2 = 24/53:
T3 = 5/10
Uscito 5 falli: Soldat, Meroi
Fallo tecnico: Magron

Arbitri: Meneguzzi
A./Piasentin

martedì 28 gennaio 2014

UNDER 19 Elite

S.DANIELE vs 3S INTERMEK  72/78 (16/8; 30/27; 50/36; 58/58)

Durante il riscaldamento pre-gara coach Sgoifo è andato a parlottare a lungo con coach Montena: poi è ritornato in panchina per l’imminente inizio fregandosi le mani … Inizia la gara e, dopo un immediato 2/8 al 4’, ordina difesa a zona visto l’organico ridotto (assente, tra l’altro, il lungo-degente Sivilotti) e vista la presenza di due ‘lunghi’ (Vatri e Rosso) che non trovano riscontro fra i cordenonesi.
Per l’Intermek inizia così una gara irta di difficoltà in quanto il tiro, soprattutto dalla distanza, non va. Così S.Daniele, pur con medie non trascendentali, inizia sia la rimonta che il sorpasso chiudendo il 1° quarto a +8 con i cordenonesi che non hanno più segnato.
Coach Montena inizia il tourbillon di cambi alla vana ricerca di un quintetto che riesca a produrre punti ma riesce solo ad avvicinarsi (21/19 al 15’) e mantenere sino all’intervallo grande un divario accettabile (-3). Qui avviene un episodio increscioso: sull’ultimo tiro da distanza dell’Intermek (ovviamente errato) Canzi riusciva a catturare il rimbalzo in attacco contemporaneamente alla sirena. Nei pressi c’era Vatri che, ritenendo di essere stato spostato nella lotta al rimbalzo e non essendoci stato fischio arbitrale, si rivolgeva allo stesso Canzi spintonandolo; pronto intervento arbitrale e conseguente espulsione.
Coach Sgoifo così si vedeva privare della presenza di una pedina importante, ma non demordeva incitando i suoi a continuare a giocare allo stesso modo. Ed infatti alla ripresa del gioco, dopo i due liberi dell’espulsione, riprendeva il leit-motive che aveva caratterizzato i primi due quarti con il divario che raggiungeva il punto massimo a +16 (52/36 al 31’). Qui avveniva finalmente il ‘risveglio’ cordenonese, grazie anche ad un po’ di stanchezza dei 5-giocatori-5 del S.Daniele, che costringeva S.Daniele a segnare ‘solo’ 6 punti. Si arrivava così al 40’ in parità.
Nel supplementare l’Intermek approfittava anche dell’uscita per falli dell’altro ‘lungo’ sandanielese Rosso per portare a casa una vittoria veramente, ma veramente, sofferta.

S.DANIELE: De Monte 18, Bertoli 14, Ongaro, Colledani n.e., Cimarosti 11, Cavallaro 14, Villotta, Rosso 5, Vatri 10.  All.re Sgoifo
TL = 24/33; T2 = 15/29; T3 = 6/18
Uscito 5 falli: Rosso
Fallo di espulsione: Vatri
3S INTERMEK: Scaramuzza 3, Obiri, Anzil 3, Brino 11, Stolfo, Malattia 10, Mancin 1, Canzi 4, Gri 7, Noviello 17, Toppan 1, Bertola 21.  All.re Montena
TL = 20/35; T2 = 23/56; T3 = 4/33
Uscito 5 falli: Stolfo, Noviello
Arbitri: Figus/Cotugno

domenica 26 gennaio 2014

UNDER 17 Eccellenza

3S EDILNARCISO vs TRIESTE AZZURRA ‘A’  94/49 (27/15; 54/27; 74/33)
Un primo spettacolo, per occhi tecnici, è stato il conciliabolo pre-gara fra i due tecnici Montena e Ravalico: mentre le squadre erano impegnate nel riscaldamento, i due coach si scambiavano pareri, suggerimenti, confessioni sulla conduzione di allenamenti, sulla preparazione dei fondamentali e sull’organizzazione tecnica improntata, come d’altronde è d’obbligo, alla ‘costruzione’ di giocatori pronti per disputare campionati agonisticamente superiori una volta terminata l’appartenenza alla categoria ‘giovanile’.
Un secondo spettacolo è racchiuso in un episodio: Giugovaz e Noviello si contendono un rimbalzo sotto il canestro Azzurra. Hanno tutti e due le mani fortemente attaccate al pallone; cadono entrambi e continuano a strattonare; Giugovaz scivola verso l’esterno campo sotto canestro e si ritrova con il corpo sulla linea; Noviello dà l’ennesimo strattone alla palla, la conquista ma è fuori equilibrio a terra e per di più circondato da triestini. Lampo di genio: si accorge che Giugovaz è con metà corpo fuori campo e gli passa il pallone … Ovvio fischio arbitrale e conseguente rimessa all’Edilnarciso.
Beh! Sono queste le cose che si vogliono vedere in questi campionati, oltre, ovviamente, i miglioramenti tecnici: sportività in campo, assistenza continua ai ragazzi da parte degli allenatori a prescindere dal risultato e, perché no, correttezza sugli spalti.
L’Edilnarciso ha vinto una gara contro un’avversaria pericolosa (4^ in classifica) giocando molto concentrata: i primi due quarti ha confezionato medie rispettose (1° quarto: 11/15 da 2 + 1/2 da 3; 2° quarto: 10/14 da 2 + 2/7 da 3). Negli altri due quarti coach Montena ha esperimentato quintetti sia ‘corti’ che ‘lunghi’ ottenendo lusinghieri riscontri: basta controllare le medie totali del tabellino e sottrarre quelle dei primi due quarti.
3S EDILNARCISO: Carbone, Foresto 5, Castellarin 7, Sellan 4, Gri 14, Diana 15, Bomben 12, Franco 5, Noviello 16, Beretta 6 - nella foto -, Stefan 4, Tushe 6.  All.re Montena
TL = 6/16; T2 = 32/52; T3 = 8/18
TRIESTE AZZURRA ‘A’: Spolaore 19, Serschen 4, Albanese 7, De Robbio, Dionisi 2, Desinan 2, Milocco 5, Goffredo, Cumbat n.e., Turus, Giugovaz 6, Girotto 4.  All.re Ravalico
TL = 18/27; T2 = 11/41; T3 = 3/9
 Arbitri: Verardo S:/Olivieri

Serie D

3S INTERMEK vs CUSSIGNACCO 73/68 (18/12; 35/34; 53/46)

Una certezza: gli scontri diretti fra le due squadre sono a vantaggio di Cussignacco.
Ma coach Fantin non inseguiva questo risultato: bastava vincere e, memore della gara d’andata, raccomandava molta attenzione relativamente al ‘professor’ Pitis. Ed effettivamente costui, inizialmente, si faceva notare, ma per poco: ha si catturato 5 rimbalzi in attacco ma è stato ‘limitato’ nel suo proverbiale tiro piazzato di tabellone (2/5): il tutto in 16’ di impiego. Ciò ha consentito all’Intermek di gestire l’incontro sin dall’inizio permettendo a Cussignacco di avvicinarsi al massimo al -1 dell’intervallo grande con l’unica tripla di Generale; prima l’Intermek si era già involata (7/2 al 3’; 24/12 al 13’; 33/25 al 17’).
Nel 3° quarto, dopo una mini-gara di triple (Lecce/Clocchiatti/Martin), l’Intermek ri-guadagnava divario sino al +8 del 29’ (51/43) con segnature di tutto il quintetto. Nel quarto conclusivo, tra l’altro dopo un’altra mini-gara di triple (Lazzati Ale/Clocchiatti/Martin), Cussignacco riesce ad avvicinarsi a -3 (67/64 al 39’). L’Intermek non si distraeva e, con il gioco del bonus, riusciva a far suo l’incontro con Cussignacco che stava ben attenta a non sciupare il vantaggio della gara d’andata.
Nell’Intermek da segnalare Lecce (4/4 da 2 + 2/6 da 3), Martin (5/8 da 2 + 2/3 da 3 + 8 rimbalzi) e Marella (4/10 da 2 + 4/6 ai liberi + 7 rimbalzi); nel Cussignacco in evidenza Lazzati Alessandro (5/11 da 2 + 1/4 da 3 + 4 assist), Fortunato (4/6 da 2 + 2/2 ai liberi) e Clocchiatti (3/8 da 2 + 3/4 da 3 + 9/9 ai liberi + 8 rimbalzi).

3S INTERMEK: Lecce 15, Bertolla 3, Brino 2, Brunetta 5, Cauz, Malattia 7, Martin 17, Portolan 6, Bertola 4, Bubanja n.e., Marella 12, Canzi 2– nella foto -. All.re Fantin
TL = 10/17; T2 = 21/39; T3 = 7/23

CUSSIGNACCO: Luzzi Conti, Generale 7, Lauzana 7, Lazzati Ale. 13, Franzolini n.e., Kalc, Fortunato 10, Lazzati Alb., Rizzo n.e., Bigotto, Clocchiatti 24, Pitis 7. All.re Morelli
TL = 17/21; T2 = 18/50; T3 = 5/15

Arbitri: Galli/Meneguzzi F.


sabato 25 gennaio 2014

Promozione

3S DOLOMIA vs S.VITO AL TAGLIAMENTO  51/54 (8/8; 31/23; 42/38)
D’accordo: la formazione della Dolomia è variegata; i ragazzi provengono da diverse squadre che, seppur coordinate dal responsabile tecnico Montena, hanno diverse motivazioni che evidenziano chiaramente in questo campionato-premio, nonostante gli sforzi dello stesso coach Montena a rendere uniforme il gioco. Ne deriva invece un gioco strano dove ad un’azione coordinata e ‘di squadra’ si alternano due-tre azioni impostate sull’anarchia tecnica che sfocia inesorabilmente in conclusioni quasi ‘mini-baskettare’ (con tutto il rispetto per il mini-basket). Così anche team evidentemente assemblati in tempi abbastanza recenti riescono a prevalere facilmente.
Infatti, dopo una partenza ‘rallenty’ da ambo le parti, la Dolomia piazza un break di 11/0 fra il 17’ ed il 19’. Tutto ciò pero’ viene vanificato con le azioni su-descritte e S.Vito riesce agevolmente ad agguantare prima la parità a quota 46 (al 33’) e 50 (al 35’) e poi riesce anche a non fare più segnare i ragazzi cordenonesi con il mini-break finale di 1/4.
Da segnalare fra i sanvitesi l’opportunismo di Tracanelli che ha sfruttato egregiamente i palloni pervenutigli (6/7 da 2 + 0/1 da 3 + 1/1 ai liberi).
 3S DOLOMIA: Obiri 2, Brusadin 5, Gasparotto, Bernardotto 4, Salvetti 3, Scaramuzza 11, Caragliu 3, Della Mora 7, Anzil 12, Mancin 4, Toppan.  All.re Montena
TL = 7/10; T2 = 16/45; T3 = 4/18
Fallo tecnico: Mancin
S.VITO AL TAGLIAMENTO: Scaramuzza 1, Causillo 7, Montero 10, Fregonese n.e., De Paula 4, Tesolin 2, Tracanelli 13, Venier 2, Sartor 3, Boi 8, Finos 4.  All.re Coassin
TL = 7/16; T2 = 22/39; T3 = 1/3
Fallo tecnico: all.re Coassin
 Arbitri: Zuccolo/Barni

UNDER 19

20/01/2014  a  Aviano .
U19 Reg. 6^ Giornata di Andata
 Aviano  vs  Zanardo Rappresentanze 3S  _ 73 - 69  dopo 2 Tempi Supplementari 
 Parziali (21-12/13-20/11-10/11-14 / 7-7/10-6)) 

Caragliu 1 ,  Olivieri 2 , Colussi 19 , Barbaresco 6 , Meneguzzi 6 
 Pajer 2 ,  Salvetti 4 , Morciano  , Venturin 24 , Federico 2 , Franco 3 .

UNDER 13

OTTICA DE MARCO 3S vs GIROTUTTO BK MANIAGO
 41 - 65 Parziali (4-21/22-6/6-14/9-24)
Bartoletti , Bravin 2 , Arena , Paludet 2 , Casara 5 , Bellinger , 
Sovran , Palena 12 , Da Pieve 4 , Martin 2 , Curtarelli 7, Rossit 7 . 

venerdì 24 gennaio 2014

UNDER 17 Eccellenza

CORNO DI ROSAZZO vs 3S EDILNARCISO 46/85 (11/26; 22/36; 42/59)

Per l’Edilnarciso è stata una gara più difficile di quanto dica il risultato: infatti coach Grattoni ha cercato di approfittare della maggior prestanza fisica dei suoi ragazzi per mettere in difficoltà i cordenonesi. Beh! Perlomeno nel secondo quarto ce l’ha fatta vincendolo. Del resto non va dimenticato che quasi tutti i ragazzi di Corno sono al secondo anno di attività, percui la valenza tecnica è ancora da rifinire; certo è che, se proseguono così, già nella prossima annata sportiva daranno del filo da torcere.
La gara: parte forte l’Edilnarciso piazzando un iniziale primo break di 2/13 al 4’ e poi un secondo break di 9/13 pur sbagliando qualche tiro facile (2/9 da fuori). Nel secondo quarto Corno, come già detto, gioca più attenta con coach Grattoni che cerca di imbrigliare i cordenonesi con difese anche a zona: detto e fatto l’Edilnarciso è ‘costretta’ ad un 3/15 nel tiro da 2 e Corno con 4/14 al tiro sempre da 2 (non grandi medie comunque) riesce a vincere il quarto. All’intervallo grande coach Montena richiama i suoi a ricordarsi di giocare di squadra e così piazzano un break di 2/8, ma immediatamente subiscono un contro-break di 6/0. Coach Montena opera alcuni cambi che consentono di chiudere tranquillamente il quarto.
Nell’ultimo quarto l’Edilnarciso, forte della freschezza dei ragazzi in campo, crea il break risolutivo consentendo a Corno di segnare solo 4 punti (1 tiro + 2/4 ai tiri liberi).

CORNO DI ROSAZZO: Belinazzi 3, Codutti 13, Mosolo 9, Zamero 2, Aiello, Persello, Bianchini 4, Floram 6, Gabrici 4, Zamò 2, Stojanovic 3. All.re Grattoni
TL = 9/17; T2 = 17/50; T3 = 1/9
Fallo antisportivo: Mosolo, Stojanovic

3S EDILNARCISO: Carbone 4, Foresto 3, Castellarin 9, Sellan 6 – nella foto -, Gri 21, Diana 9, Bomben 2, Franco 6, Noviello 13, Beretta 1, Mezzarobba 9, Stefan 2. All.re Montena
TL = 3/8; T2 = 29/64; T3 = 8/26
Uscito 5 falli: Diana


Arbitri: Zinni/Carbonera

mercoledì 22 gennaio 2014

UNDER 19 Elite

3S INTERMEK vs TRIESTE AZZURRA 76/33 (21/12; 35/16; 50/25)

Questa Azzurra è composta interamente da ragazzi del ’97: è vero che in questa categoria sono ultimi in classifica, ma la stessa squadra è pienamente in corsa nel campionato Under 17 assieme alla squadra ‘sorella’ composta interamente da ragazzi del ’98.
Così questa gara è stata una buona occasione per fare esperienza nella tecnica volta a perfezionare la partecipazione al summenzionato campionato U17. Coach Ravalico ha incitato i ragazzi per tutta la gara, non tenendo conto del risultato finale: ha dimostrato così per l’ennesima volta la serietà d’intenti della società Azzurra Trieste.
Anche coach Montena ha colto l’occasione per far rifiatare alcuni ragazzi (che poi si sono visti al successivo allenamento della serie ‘D’), dando ampio spazio ad altri U17. Costoro hanno risposto positivamente alla chiamata, supportando egregiamente i ‘titolari’ presenti.
Della gara dal punto di vista numerico c’è poco da dire: l’Intermek, quarto dopo quarto, ha creato un divario sempre crescente ruotando efficacemente gli effettivi; basta vedere i parziali dei quarti dal tabellino.
Coach Montena, tra l’altro, è riuscito a dare a tutti i ragazzi un minutaggio in doppia cifra.

3S INTERMEK: Bomben 9, Obiri 3, Anzil 11, Brino 2, Stolfo 5, Malattia 8, Mancin, Canzi 8, Toppan 4 – nella foto -, Carbone 5, Bertola 16, Mezzarobba 5. All.re Montena
TL = 2/5; T2 = 28/54; T3 = 6/17

TRIESTE AZZURRA: Spolaore 7, Serschen 2, De Robbio, Dionisi 4, Milocco 2, Goffredo, Cumbat 6, Turus 2, Giugovaz 7, Girotto 3. All.re Ravalico
TL = 1/10; T2 = 10/35; T3 = 4/13

Arbitri: Corrias/Meneguzzi F.


martedì 21 gennaio 2014

Cordenonesi nel mondo

Il sito www.ciof.it riporta nella cronaca la buona prestazione del cordenonese Matteo Basaldella, nella partita fra l'Albignasego e il Caorle nel campionato di serie C Regionale.
E' un piacere leggere dei successi di Matteo, che a Caorle con l'Albignasego  ha prodotto 3/4 da 3, 5/5 da 2, 3 rimbalzi e 6 recuperi in 22 minuti di utilizzo.
Notate come nella foto, Matteo vesta la gloriosa maglia della 3S sponsorizzata Intermek.



domenica 19 gennaio 2014

Serie D

CASARSA vs 3S INTERMEK 55/75 (27/20; 43/38; 48/50)

Bella esibizione dell’Intermek al cospetto della diretta rivale Casarsa: coach Fantin è riuscito a ‘trasportare’ il gioco-pressing delle giovanili grazie a quei giovani che fanno il doppio (se non triplo) campionato. Questo gioco alla lunga ha dato pienamente ragione all’Intermek che, così, ha anche ribaltato il risultato dell’andata (-7).
Coach Ciman ha dovuto arrabattarsi con una squadra un po’ corta (assenti Cristofoli e Perisan) ed alla fine sono rimasti a corto di fiato cedendo nettamente nei secondi due quarti.
La gara: parte forte il Casarsa soprattutto con Franzin che marca 12 punti (con due triple) e raggiunge il +7 in due occasioni (17/10 al 6’ e 27/20 al 10’).
Nel secondo quarto raggiunge subito il massimo vantaggio (33/22 al 13’): qui comincia la reazione dell’Intermek che riesce a rintuzzare l’assalto casarsese con un mini-break di 10/16 (tra l’altro 4 punti a testa di Bertola e Marella) e la porta sotto di 5 punti all’intervallo grande.
Nel terzo quarto la prima svolta con Casarsa che non riesce più a segnare a causa della zona allungata dei cordenonesi (1 canestro da sotto + 3/4 ai liberi in tutto il quarto).
Nell’ultimo quarto, dopo il pareggio sul 50/50 con l’unico canestro di Pivetta, l’Intermek inizia a ‘macinare’ canestri con Bertola (9 punti), Noviello e Malattia (4 punti a testa), Canzi, Marella e Brunetta, piazzando un parziale risolutivo di 5/25.
Nel Casarsa bene Franzin nei primi due quarti (3/3 sia da 2 che da 3 + 2/2 ai liberi) e De Cicco (2/3 da 2 + 1/3 da 3 + 6 rimbalzi); nell’Intermek tutti hanno contribuito al successo con segnalazione delle ‘finalizzazioni’ di Bertola (9/10 da sotto).

CASARSA: Cremonesini, Morello n.e., Bondelli 4, Bryan 4, Franzin 21, Dalmazi 4, La Penna 2, Jones 8, De Cicco 10, Passon n.e., Pivetta 2. All.re Ciman
TL = 11/16; T2 = 16/42; T3 = 4/13

3S CORDENONS: Lecce 3, Bertolla 4, Noviello 8, Colussi, Brunetta (nella foto) 7, Cauz, Malattia 10, Martin 6, Portolan 3, Bertola 20, Marella 10, Canzi 4. All.re Fantin
TL = 13/20, T2 = 28/55, T3 = 2/11


Arbitri: Zinni/Moras

UNDER 15 Eccellenza

3S B&F vs PORDENONE TORRE 70/69 (16/19; 34/33; 54/49)

E’ finita come doveva: tutti i 23 ragazzi si sono incontrati al ‘5° quarto’ congratulandosi a vicenda con vigorose pacche sulle spalle; ed hanno mangiato a volontà ciò che era stato preparato dalla società di casa con il contributo di tutti i genitori, sia pordenonesi che cordenonesi.
La gara: è stato un derby, farcito da tanti errori ma anche da combattività da ambo le parti. Dopo una buona partenza del Torre (ha comandato il punteggio fino a -1’ dell’intervallo grande), la B&F sorpassava proprio al 20’ e raggiungeva il massimo vantaggio al 27’ (52/40).
Qui coach Spangaro ri-spiegava ai suoi che la prestanza fisica era a loro vantaggio e la dovevano sfruttare: detto e fatto al 36’ raggiungevano la parità che riuscivano a mantenere sino a -13” dalla fine. Nell’ultima azione il play cordenonese ‘riusciva’ a trovare un fallo da bonus a suo favore quando mancavano solo 2”: 1° libero segnato (+1) e 2° deliberatamente sbagliato consentendo così che i pordenonesi rimanessero con il possesso di palla senza poter fare alcunché.

3S B&F: Iudica, Bensi G. 3, Bagatella, Mastropietro 9, Bensi M., De Marco 5, Cappellaro 5, Damjanovic 16, Rado 10, De Caprio 2, Bissi 20. All.re Celotto Matteo
TL 9/16; T2 = 20/47; T3 = 7/26
Uscito 5 falli: Bensi G., Bagatella, Mastropietro e Cappellaro

PORDENONE TORRE: Menon 1, Zigante 17, Colussi 10, Migliorini 12, Colombo 5, Miniutti, Nava 4, Zane 10, Moschetta 10, Piccinin, Passanisi, Tessadori. All.re Spangaro
TL = 17/46; T2 = 26/64; T3 = 0/2


Arbitri: Poles/Zanelli L.

mercoledì 15 gennaio 2014

UNDER 19 Elite

3S INTERMEK vs DON BOSCO TRIESTE 96/51 (15/17; 52/26; 75/36)

E’ durata un quarto la resistenza del Don Bosco: appena l’Intermek è riuscita a trovare un quintetto equilibrato la gara, inesorabilmente, si è sbilanciata a suo favore, favorita anche da una certa ‘stanchezza’ che traspariva dai triestini che sono anche impegnati con la squadra che milita nel campionato di serie C regionale.
Nonostante ciò hanno esibito, invero a tratti, azioni ficcanti tramutate in canestri tecnicamente apprezzabili.
L’Intermek, d’altro canto, riesce ad esibire 12 – giocatori – 12 che riescono uniformemente a ‘tenere il campo’. Si sono viste così azioni pressanti con molti recuperi, approfittando anche un po’ della summenzionata situazione della compagine triestina.
La gara: nel primo quarto i due team hanno giocato alla pari. I triestini hanno costretto l’avversario a diversi errori ed hanno condotto tranquillamente questo periodo. Nel secondo quarto l’Intermek, accorgendosi di questa ‘stanchezza’ triestina, piazzava un break, rivelatosi risolutivo, di 31/3 (46/20 al 18’) corroborato anche da ben cinque triple. Il Don Bosco, come detto, reagiva fiaccamente e l’Intermek, nei restanti quarti, riusciva a dilatare il vantaggio portando a referto tutti gli effettivi.

3S INTERMEK: Scaramuzza 2, Obiri 2, Anzil 9, Brino 6, Stolfo 4, Malattia 19, Mancin 3 – nella foto - , Canzi 10, Gri 12, Toppan 4, Bertola 16, Diana 9. All.re Montena
TL = 10/22; T2 = 34/58; T3 = 6/21

DON BOSCO TRIESTE: Pecchi 12, Gregori 2, Gori 2, Giuliani, Dalle Vedove 5, Muro, Accerboni 3, Panarella 21, Scapini 6. All.re Bertoni
TL = 13/20; T2 = 16/41; T3 = 2/10


Arbitri: Badarac/Verardo S.

lunedì 13 gennaio 2014

UNDER 13

Vis Spilimbergo vs OTTICA DE MARCO  3S Cordenons 60 - 62
Parziali :  14-8 / 10-15 / 25-19 / 11-20
Rinieri 8 , Bravin 1 , Bragagnolo , Paludet , Casara 2 , Bellinger ,
Palena 8 , Da Pieve 2 , Martin 2 , Curtarelli 21 , Rossit 18 , Rossaro .
  
Partita di grande sofferenza, sotto nel punteggio per quasi tutta la partita,
anche pesantemente (-12 a un certo punto della partita), i ragazzi dimostrando grinta e coraggio hanno saputo recuperare il punteggio e vincere in volata la partita.
Smaltiti panettoni e cotechini, ci attendono altre impegnative partite, cercheremo di preparci al meglio con proficui allenamenti!
by Coach Fantin

domenica 12 gennaio 2014

UNDER 17 Eccellenza

3S EDILNARCISO vs ARDITA GORIZIA 61/50 (18/14; 31/27; 45/32)

Nella gara di andata l’Edilnarciso sudò le proverbiali sette camicie per vincere: l’Ardita già allora aveva dimostrato di essere una squadra bene assortita: infatti i goriziani, meritatamente, si trovano al 4° posto in classifica e sono in piena lotta per la qualificazione alla seconda fase inter-regionale.
Coach Fazzi (assieme al responsabile Tuzzi) bene sta trasmettendo ciò che fino all’anno scorso faceva sapientemente in campo e, in questa gara di ritorno, i ragazzi dell’Ardita hanno dimostrato di averlo imparato costringendo l’Edilnarciso, nei primi due quarti, ad ‘arrancare’ nel punteggio, passando addirittura in vantaggio al 17’ (24/25).
Nel terzo quarto l’Edilnarciso finalmente si ‘scuoteva’ costringendo l’Ardita a sbagliare un po’ troppo: ‘imponeva’ così un parziale di 14/5 che portava ad un 4° quarto di gestione del punteggio, con il massimo divario raggiunto a +19 sia al 34’ (53/34) che al 37’ (59/40).
Ma i goriziani non mollavano e, nonostante l’avvicinarsi del 40’, riuscivano a piazzare un ben augurante break di 2/10.

3S EDILNARCISO: Carbone, Foresto 2 – nella foto, Castellarin 2, Sellan, Gri 13, Diana, Bomben 5, Franco 2, Noviello 15, Mezzarobba 10, Stefan 6, Tushe 6. All.re Montena
TL = 6/8; T2 = 23/49; T3 = 3/16
Fallo antisportivo: Gri

ARDITA GORIZIA: Sinicco, Braida 12, Miotti 4, Cipolla, Morandin 2, Furlan, Cossi 6, Maghet 12, Nicoletti 7, Farfoglia, Colloricchio 3, Colmani 4. All.re Fazzi
TL = 10/21; T2 = 17/50; T3 = 2/6


Arbitri: Zancolò/Meneguzzi F.

Esordienti

Prima di campionato per la formazione "Henry Glass" che espugna il campo di Pasiano, con il risultato finale di 25 a 48.

sabato 11 gennaio 2014

Serie D

BASKET TIME UDINE vs 3S INTERMEK 69/63 (23/14; 36/30; 53/44)

Ci sono dei buoni motivi visti nella gara di oggi che giustificano l’attuale leadership del Basket Time: 8/16 nelle triple di cui quattro nel solo 1° quarto e, nonostante l’esiguo numero di ‘lunghi’, 50 rimbalzi catturati contro i 34 dell’Intermek.
Ma non è stato facile conquistare i due punti; l’Intermek ha reso la vita difficile alla capolista e solo nel finale il Basket Time è riuscito a vincere.
La gara: iniziano gli udinesi a ‘mitragliare’ a suon di triple il canestro avversario (Antoniolli 2, Puto e Springolo). Nel 2° quarto l’Intermek tenta una prima rimonta (27/22 al 13’) ma due triple (Antoniolli e Sandri) riportano il divario a 9 punti (33/24 al 17’).
Nel 3° quarto avviene l’imprevisto: Bertolla/Lecce – nella foto - portano l’unico vantaggio l’Intermek (36/38 al 22’). Pronta reazione udinese che, con due triple + canestro da sotto di Puto e canestro di Battistig, ristabiliscono lo ‘status quo ante’ (46/38 al 24’).
Nell’ultimo quarto l’Intermek ci riprova, ma riesce ad avvicinarsi fino a -3 (66/63 al 39’) con una tripla di Malattia. Il gioco del bonus, già raggiunto dall’Intermek, permette agli udinesi di chiudere positivamente la gara.
Antoniolli (3/5 da 3, ma 3/13 da 2), Puto (3/6 da 2 + 3/4 da 3 + 3/4 ai liberi + 3 assist), Springolo (4 assist + 10 rimbalzi) e Battistig (9 rimbalzi) in evidenza nel Basket Time; Lecce (4/5 da 2), Malattia (3/4 da 3) e Martin (6/8 da 2 + 1/2 da 3) nell’Intermek.

BASKET TIME UDINE: Antoniolli 16, Sandri 9, Puto 18, Degano 4, Springolo 6, Versolato 2, Battistig 7, Menossi n.e., De Marchi, Dorigo 5, Graberi 2. All.re Di Leo
TL = 9/18; T2 = 18/45; T3 = 8/16

3S INTERMEK: Lecce 8, Bertolla 4, Anzil, Brino, Brunetta, Malattia 9, Martin 15, Gasparotto, Portolan 4, Bertola 6, Marella 17, Canzi. All.re Fantin
TL = 3/9; T2 = 24/56; T3 = 4/15
Fallo antisportivo: Lecce


Arbitri: Dagri/Altarui

UNDER 17 Eccellenza

AZZURRA TRIESTE 'B' vs 3S EDILNARCISO 42/64 (8/20; 22/34; 34/54)

Coach Montena aveva avvisato i suoi giocatori dell’impressione ricevuta da questa squadra in incontri precedenti rispetto ai ‘fratelli’ della squadra ‘A’.
Effettivamente è una squadra briosa che ruota attorno al ‘totem’ Donda: quasi tutti sono un anno più giovani dei limiti di categoria (i restanti sono due anni più giovani …) per cui è facilmente ipotizzabile che nel prossimo campionato questo team sarà fra i protagonisti. D’altronde è risaputo: questa è la tradizione di Azzurra Trieste.
Relativamente alla gara c’è stato solo un iniziale equilibrio (7/9 al 5’): poi l’Edilnarciso ha innestato una marcia superiore ed ha realizzato e mantenuto un divario di 10-20 punti (dopo il parziale di 14/14 del 2° quarto, break di 7/14 al 27’) raggiungendo il +26 (35/61) al 35’.
Le due squadre hanno tirato quasi lo stesso numero di tiri: la differenza c’è stata nei rimbalzi dove il già citato Donda con 11 rimbalzi e Gobbato E. con 5 rimbalzi non sono riusciti a contrastare i 52 rimbalzi dell’Edilnarciso, peraltro ‘conquistati’ equamente da tutti i componenti del team.

AZZURRA 'B' TRIESTE: Bordon 2, De Marchi 4, Capanni 2, Ruzzier, Suzzi n.e., Lunardelli 9, De Denaro 9, Donda 4, Gobbato E. 3, Gobbato G. 8, Marcori 1, Mazzone n.e.. All.re Scala
TL = 9/21; T2 = 12/38; T3 = 3/20
Fallo tecnico: Gobbato E.

3S EDILNARCISO: Carbone 3, Castellarin 2, Sellan 5, Gri 22, Diana 6, Bomben 9, Franco, Noviello 13, Beretta, Mezzarobba 2, Stefan, Tushe 2. All.re Montena
TL = 10/15; T2 = 21/42; T3 = 4/19
Uscito 5 falli: Noviello

Arbitri: Cociani/Roiaz

giovedì 9 gennaio 2014

UNDER 15 Eccellenza

3S B&F vs CELLINA MANIAGO 63/73 (9/20; 24/38; 39/61)

Bella prova dei cordenonesi difronte ad un team più fisicamente sviluppato. Probabilmente la presenza sugli spalti sia di numerosi genitori sia di qualche allenatore di squadre più ‘grandi’ ha galvanizzato i giovani in casacca bianco-verde. Per di più c’era curiosità di vedere il gioiellino maniaghese Bet che ha esibito l’attuale sua possanza fisica.
Parte bene Maniago puntando soprattutto sul già citato Bet che difronte trova Bissi che fa fatica a contenerlo; ma non riesce a creare un divario di ‘tranquillità’ poiché la B&F, sotto la regia di Damjanovic, riesce a costruire punti importanti. Coach Cossutta, giustamente, fa rifiatare Bet trovando abbastanza continuità in Vielmin, ma la B&F caparbiamente ‘riesce’ ad andare all’intervallo lungo sotto di 14 punti.
Dopo un terzo quarto gestito tranquillamente da Maniago (15/23), nel quarto finale si assisteva ad un lento recupero della B&F con Damjanovich e De Caprio sino ad arrivare a -8 a 3’ dalla fine. Qui però lo sforzo si faceva sentire: per recuperare le forze i cordenonesi hanno cominciato a tirare (e sbagliare) improbabili tiri da 3 cosicché Maniago, con un paio di contropiedi di Crestan e Boschian, otteneva un’importante vittoria.

Nella B&F bene Damjanovic (9/18 da 2 + 6 rimbalzi + 7 recuperi) e De Caprionella foto - (2/5 da 2 + 2/3 da 3); nel Maniago Bet su tutti (11/16 da 2) e Iob M. (4/5 da 2 + 1/1 da 3).

3S B&F: Iudica 3, Bensi G. 2, Bagatella, Mastropietro, Bensi M., De Marco 6, Cappellaro 6, Damjanovic 23, Rado 6, De Caprio 10, Bissi 7. All.re Celotto Matteo
TL = 3/4; T2 = 21/56; T3 = 6/26
Uscito 5 falli: Iudica

CELLINA MANIAGO: Mersini, Crestan 6, Boschian 11, Iob M. 13, Faggianato Fr., Faggianato Fb. 5, Teston 4, Simeoni, Iob S., Bet 26, Vialmin 8, Fabbro 2. All.re Cossutta
TL = 11/31; T2 = 28/58; T3 = 2/5

Arbitri: Poles/Olivieri

martedì 7 gennaio 2014

UNDER 19 Elite

MONFALCONE vs 3S INTERMEK 57/55 (15/18; 26/33; 40/44)

Secondo passo falso dell’Intermek al cospetto di una squadra, Monfalcone, decisamente migliore di quanto dica l’attuale classifica. I cordenonesi si sono presentati con la squadra U17 + Scaramuzza, Obiri, Canzi e Bertola; hanno gestito il vantaggio fino al 32’, dopodichè, complici i numerosi (e regolarmente fischiati) falli di gioco, non sono riusciti a concretizzare positivamente il risultato finale.

Parte bene l’Intermek che raggiunge il massimo vantaggio al 16’ (17/28) soprattutto con Noviello e Bertola, bene imbeccati da Bomben. Monfalcone riesce a non affondare grazie ad alcuni pregevoli canestri di Dalla Pozza. Al 29’ Noviello si carica del 4° fallo e, conseguentemente al suo accomodamento in panchina, Monfalcone riesce ad avvicinarsi con Rorato e Crevatin. Dopo un 3° quarto in equilibrio, all’inizio del 4° quarto avviene la svolta: tripla di Dalla Pozza + gioco da 3 punti di Tanzariello + 5 tiri liberi di Crevatin creano un break di 11/4 per il 51/48 del 35’. Reagisce l’Intermek ma c’è troppa precipitazione nelle conclusioni e, nonostante a -4” dalla fine (sul 57/55) avesse una rimessa in attacco, spreca la vittoria con una tripla di Scaramuzza ed un rimbalzo + tiro da sotto abbastanza agevole di Bertola.

Individualmente nel Monfalcone concreto Dalla Pozza (4/6 da 2 + 2/3 da 3 + 5/6 ai liberi), Crevatin (10/14 ai liberi per 10 falli subiti) e Scocchi (1/2 da 2 + 1/1 da 3 + 2/3 ai liberi + 5 recuperi); nell’Intermek Noviello (5/7 da 2 per 15’ di presenza in campo) e Bertola (6/12 da 2 + 11 rimbalzi ma … 2/10 ai liberi).


MONFALCONE: Scocchi 7, Dekic, Rorato 7, Crevatin 12, Lepre 1, Beltrame 3, Licchelli n.e., Tanzariello 6, Dalla Pozza 19, Rigoni, Mainardi 2. All.re Palombita

TL = 27/42; T2 = 9/34; T3 = 4/14

Uscito 5 falli: Mainardi

3S INTERMEK: Scaramuzza, Obiri 2, Bomben 4, Mezzarobba 4, Canzi 2, Gri 6, Noviello 11, Tushe, Carbone 7, Bertola 14, Stefan, Diana 5. All.re Montena

TL = 9/19; T2 = 20/41; T3 = 2/18

Fallo antisportivo: Tushe

Uscito 5 falli: Mezzarobba, Canzi e Noviello

Arbitri: Sissot/Cristofoli


lunedì 6 gennaio 2014

Torneo Esordienti Brugnera

Un'altra soddisfazione per la 3S viene dalla formazione esordienti che ha partecipato al Torneo dell'Epifania di Brugnera.
I giovani cordenonesi, guidati per l'occasione dalla coppia Fantin-Rinieri, hanno dominato il Torneo vincendo con ampio margine tutti gli incontri.
Speriamo che la Befana premi l'impegno e il risultato riempiendo le calze degli atleti con succulenti dolcetti. 

La formazione partecipante al Torneo.

Foto con i padroni di casa del Brugnera, giunti secondi.

La meritata coppa alzata al cielo!

domenica 5 gennaio 2014

Prossime partite


Serie D

3S INTERMEK vs TOLMEZZO 66/65 (12/13; 32/30; 45/44)


Certo è che per chi guardava il riscaldamento pre-partita dell’Intermek aveva l’impressione che difronte si trovassero una squadra di categoria contro la locale squadra delle scuole medie …
Infatti fra i cordenonesi esordisce in serie D il trio ’97 Carbone - Noviello – Stefan. Così coach Fantin prepara una gara tutta pressione con molte rotazioni che fiaccano un po’ i più esperti tolmezzini. La gara risulta vivace anche se corroborata da parecchi errori al tiro ed i vantaggi da ambo le parti non superano le 7 unità.
Parte bene l’Intermek con la sorpresa Noviello che segna il primo canestro: i cordenonesi creano un primo break di 9/3 al 7’, rintuzzato con calma dai tolmezzini che vanno al primo riposo in vantaggio. Dopo un 2° quarto equilibrato, la 3S confeziona un break di 8/0 (al 22’) che però spreca nel resto del quarto. Nell’ultimo quarto Tolmezzo cerca di scappare (2/10 per il 47/54 del 34’), ma l’Intermek non ci sta e con Celotto, Portolannella foto -, Noviello e Bertola arriva a – 33” a +1 (66/65) con palla in mano; Celotto ‘muore’ ai 24” con il controllo della sfera. Tolmezzo cincischia troppo per creare un tiro degno di questo nome atto a vincere la gara e, nel recuperare questo ultimo pallone, Celotto si procurava un serio infortunio alla caviglia.
Individualmente da citare Celotto (2/4 da 2 + 4/8 da 3 + 5 assist), Bertolla (2/3 da 2 + 1/2 da 3 + 4 recuperi), Bertola (5/6 da 2 + 4 recuperi) e Noviello (3/7 da 2 + 1/2 da 3 + 9 rimbalzi) per l’Intermek; Francescatto (negativo al tiro ma 8 pregevoli assist), Cuder M. (3/3 da 2 + 2/3 da 3) e Cianciotta (3/5 da 2 + 2/5 da 3 + 5/6 ai liberi nonostante il poco utilizzo – 17’) per Tolmezzo.

3S INTERMEK: Lecce, Celotto 20, Bertolla 7, Carbone, Brunetta, Cauz 2, Gasparotto, Portolan 11, Bertola 11, Noviello 9, Stefan n.e., Canzi 6. All.re Fantin
TL = 8/14; T2 = 17/37; T3 = 8/22
Uscito 5 falli: Bertolla
Fallo antisportivo: Celotto, Canzi

TOLMEZZO: Tamigi 2, Francescatto, Cuder M. 14, Mecchia 6, Candotti, Cuder G., Adami 13, Calzolari 6, Cianciotta 17, Iob 2, Dereani 5. All.re Piccottini
TL = 16/27; T2 = 14/23; T3 = 7/27

8° Torneo B&F

Si è svolto sabato 4 gennaio 2014 in un clima di amicizia e sportività l'ottavo  torneo B & F categoria U.19.
Sei le società che hanno partercipato con le proprie formazioni agli incontri  nei due gironi della mattinata, si sono decretate così le finali disputate nel pomeriggio tra:
5° -  6° Azzano Basket - Pallacanestro Vittorio Veneto  79 - 61
3° -  4° Aviano Saints - Pallacanestro DGM 71 - 69
1° - 2° 3S Zanardo - Ruker Sanve  83 - 76

Avvincente e ben equilibrata la finale che ha decretato la vittoria del torneo per la squadra di casa.
Sono stati inoltre premiati:
- MVP della finale il giocatore del Rucker Sanve Cancian Andrea
- miglior realizzatore nella gara del tiro da 3 punti, D'amore Pierpaolo
sempre del Rucker Sanve.
Un sentito e caloroso ringraziamento allo sponsor, alle squadre e alle persone
che a vario titolo hanno contribuito all'ottima riuscita della giornata.

Arrivederci al prossimo anno!


 3S Basket Cordenons - Zanardo Rappresentanze

 Rucker Sanve

 Base USAF Aviano

 Pallacanestro DGM

 Azzano Basket

 Pallacanestro Vittorio Veneto

venerdì 3 gennaio 2014

Torneo B&F Under 19


Aquilotti 2003

Buona prestazione per gli aquilotti di Francesco Volpi, che hanno vinto ad Azzano X il torneo riservato alla loro categoria nel Memorial Matteo Molent