domenica 23 dicembre 2012

Festa giovanili

Si è svolta oggi la tradizionale festa di Natale delle giovanili della 3S Cordenons, con le consuete sfide generazionali.
Due gli incontri disputati dalla selezione allenatori/genitori, prima contro gli Under 13-14-15  e a seguire contro gli Under 17-19.
Per la cronaca entrambe le partite sono state vinte dalla formazione più esperta, magistralmente guidata da coach Borsoi Giovanni.
All'interno del primo incontro si è svolto anche un clinic di aggiornamento sull'uso del piede perno, valido per i punti PAO dell'anno corrente, magistralmente condotto dal Prof. Pavanel Ermes.
M.V.P. di entrambi gli incontri Prof. Andrea Santarossa che per premio, oltre agli occhiali da sole, ha ricevuto il tesseramento come giocatore per il campionato di serie D in corso.
Al termine degli incontri i discorsi di ringraziamento da parte del Direttore sportivo Fabio Boccalon, i saluti del Presidente Franco Zanardo e del Responsabile settore giovanile, Prof. Paolo Montena.
Di seguito alcuni momenti dalla giornata.

 Prof. Pavanel si riscalda prima del clinic ...


 L'esultanza della squadra dei vecch.... degli esperti genitori/allenatori


 La formazione al completo.


A sinistra il vincente new-coach Borsoi e a destra Coach Santarossa, MVP degli incontri.


I saluti di Coach Montena.

Tolmezzo vs Intermek

SERIE D GIRONE MARTIN COLUSSI
PER L'INTERMEK CORDENONS NIENTE DA
FARE A TOLMEZZO

TOLMEZZO – CORDENONS 73 – 52 (10/14-32/24-49/37)
TOLMEZZO: Tamigi 12, Francescatto 13, M.Cuder 11, Mecchia, Candotti 11, Cuder G., Cianciotta 11, Candoni, Mareschi 15, Aiello, Dereani, Iob. All. Stoch.
Di squadra: da 2 13/33 – da 3 8/18 liberi 23/36.
CORDENONS: Dalmazi 2, Busato, Basaldella 7, Lecce, Cauz 4, Scottà 4,
Longo 12, Gasparotto, Costanzo 4, Bertolla, Della Mora 5, Banjac 14. All Lanza.
Di squadra: da 2 18/47 2/15 da 3 10/14 ai liberi.
Arbitri: Galli e Del Fabro.

Poco da dire sulla partita con il Tolmezzo (ancora imbattuto in casa) che a parte il primo quarto, ha condotto sempre la gara. L'Intermek vuoi per le assenze ed una certa difficoltà ad attaccare le zone dei carnici, non ha impensierito molto il team di Stoch.

venerdì 21 dicembre 2012

Minibasket



Iniziativa per tutto il Minibasket

PALESTRA APERTA

Giovedì 27/12/12     Palazzetto,  ore 15.00 – 16.15
Giovedì  3/01/12      Palazzetto,  ore 15.00 – 16.15
La palestra sarà aperta e gli Istruttori 3S Minibasket saranno a disposizione per un’ora e un quarto di attività libera.
Se vuoi puoi portare un amico!

mercoledì 19 dicembre 2012

Festa Minibasket



VENERDI’ 21 DICEMBRE 2012
presso il Palazzetto dello Sport di Cordenons, si terrà la 
FESTA DI NATALE
3S MINIBASKET
No stop di giochi, staffette, gare e minipartite per divertirci insieme:
Ore  17 .00             Ritrovo
Ore  17.15               Inizio giochi e gare
Ore  18.30              Fine manifestazione
Foto con tutti gli atleti della Società 3S BASKET e brindisi augurale
Con i migliori Auguri
Gli Istruttori e i Dirigenti

martedì 18 dicembre 2012

Festa settore giovanile



Siete invitati
domenica 23 dicembre alle ore 12.30
 al Palazzetto di Cordenons
per gli auguri di Natale.

Ritrovo dopo la partita degli Under 17 Ecc. delle ore 11,00.
Sfida generazionale tra atleti e genitori aiutati dagli allenatori, così finalmente potrete vendicarvi delle critiche che subite durante le partite
prima gara U.14/U.15 a seguire U.17 e U.19
Chiuderemo con la foto di gruppo e un breve saluto
seguito dal rinfresco.
Per i veri tifosi ci sarà in contemporanea
alle scuole medie alle ore 11.00 l'Under 15 ed a seguire
al palazzetto alle ore 16,00  la partita dell’Under 13
Per chi non potesse partecipare la società
3S Basket Cordenons augura a tutti un Buon Natale.

domenica 16 dicembre 2012

Under 13 Henry Glass

Ecco un piccolo ricordo della partita.
Un augurio ad Alessandro di pronta guarigione da parte della squadra e di tutta la società.

Serie D Intermek



SERIE D GIRONE MARTIN COLUSSI:IL CUORE 3S E UN GRANDE BASALDELLA CONSEGNANO IL DERBY ALL’INTERMEK DAVANTI AD UN GRAN PUBBLICO



INTERMEK CORDENONS – SISTEMA PORDENONE   73 – 61 (15/18-30/25-43/44)

CORDENONS: Dalmazi 15, Borsoi 3, Busato 3, Basaldella 24, Cauz 4, Scottà, Longo 10, Gasparotto, Costanzo, Bubanja, Banjac 14, Bortolin. All.re Lanza  Percentuali di squadra: 20/42 da 2, 6/14 da 3, 15/26 ai liberi, 45 rimbalzi.   SISTEMA: Price, Dal Bello, Begiqi 12, Verardo, Bomben, Rizzetto 27, Fabbro, Tesolin, Bovolenta 8, Fantin, Galli 3, Lucas 9. All.re Gallini. 
Percentuali di squadra  13/29 da 2, 9/25 da 3, 8/12 ai liberi, 24 rimbalzi.  Arbitri Giuliano e Degano di Udine. Spettatori 300.
 
Voleva una reazione il coach pordenonese Lanza dopo la batosta contro il Geatti della settimana scorsa, reazione che è arrivata puntuale, “la reazione che volevo, una grande intensità solo così possiamo pensare di vincere”, così Lanza a fine gara che preannuncia una settimana di fuoco “dobbiamo rimanere concentrati e pretendo il massimo in allenamento in vista della difficile trasferta di Tolmezzo” (sabato prossimo ore 19). Senza Celotto e Bertolla, con Banjac non al meglio, il team del Gm Fabio Boccalon, ha perso anche Borsoi all’inizio del secondo quarto.
Ma la squadra voleva i due punti e trascinata da un grande Basaldella (per il play classe 1993 4/8 da 2, 3/4 da 3, 7/10 ai liberi, 5 recuperi, 5 assist e 9 falli subiti) ed una grande autorità nel dettare i ritmi e una difesa che ha mandato fuori giri i play avversari, ha avuto ragione del Sistema. Pordenone che dopo un inizio pirotecnico dall’arco dei 6 e 25 (2 triple di Rizzetto, una di Galli e Begiki) nel 12 a 7 di inizio gara ha pagato sia l’assenza di Mack che il troppo abusare appunto del tiro da 3 ed un nervosismo eccessivo forse frutto di un approccio sbagliato alla partita.
La partita è rimasta in equilibrio fino al 49 a 49 del 2° minuto dell’ultima frazione con il solo Rizzetto (5/7 da 2, 5/7 da 3, 2/2 ai liberi, 7 rimbalzi e 3 recuperi) a cercare di tenere in piedi la baracca.  E finale di partita da ricordare anche per Michele Dalmazi (4/6 da 2, 2/3 da 3, 1/2 ai liberi e 4 recuperi) autore i due triple ammazza partita che hanno fatto esplodere il palasport di via Avellaneda stracolmo con oltre 300 spettatori.  Malgrado gli acciacchi ottima prova anche per Banjac (6/11 da 2, 2/4 ai liberi e 13 rimbalzi) e grande impatto anche del 93 Longo (4/6 da 2, 2/2 ai liberi e 5 rimbalzi). Per il Sistema, sconsolato coach Gallini a fine partita, oltre alla grande partita del 94 Rizzetto, segnaliamo anche Begiki (2/5 da 2, 2/4 da 3, 2/4 ai liberi).  Con questa vittoria Busato e compagni rimangono nel gruppone a quota dieci che segue il Geatti (primo) e il Buttrio (secondo) sconfitto a Casarsa.

Under 17 Pizzeria al Parco

U.17 San Vito - Pizzeria al Parco 3S. 57 - 48
Partita giocata male, troppi errori hanno determinato la prima sconfitta dei ragazzi dell'U.17 che non erano seguiti dal proprio coach Ivan.

sabato 15 dicembre 2012

Under 13 Henry Glass

Polisigma - 3S Henry Glass  68 - 111

Facile partita, buon atteggiamento della squadra anche nei confronti degli avversari.
Un in bocca al lupo ad Alessandro per l'infortunio subito.

venerdì 14 dicembre 2012

Serie D; Derby

SERIE D: NEL GIRONE MARTIN COLUSSI
SABATO IL DERBY CORDENONS – SISTEMA,
QUALCHE DOMANDINA AI DUE COACH


Sabato (ore 20:30 palasport di via Avellaneda di Cordenons) si affrontano per il penultimo turno del girone di andata l’Intermek Cordenons e il Sistema Pordenone. Due società protagoniste della storia recente del basket provinciale. Cordenons che dopo aver sfiorato la promozione in B2 nel 2006 perdendo in finale contro lo Jesolo San Donà, si è trasferita la stagione seguente al Forum di Pordenone, diventando in seguito Pienne. La stessa società, allora guidata da Carlo Martin, fu tra le fondatrici del progetto Sistema Basket. Anche se la prima squadra se ne andò nel capoluogo (trasloco che provocò qualche spaccatura tra la dirigenza cordenonese) a Cordenons il basket non è certo morto, anzi. Con l’avvento di Franco Zanardo alla presidenza si è dato ulteriore impulso al lavoro nel settore giovanile decidendo per scelta che la prima squadra (nel frattempo risalita in D) fosse lo sbocco naturale per i tanti giovani del settore giovanile, imponente come numeri ed ora in crescita anche a livello qualitativo.
Il Sistema si propone ugualmente di dare uno sbocco ai propri giovani. Ci sono due formazioni per questo, il Pienne, lanciatissimo verso la B ed appunto il Sistema di serie D. Partito bene in campionato, ora con tre sconfitte consecutive la formazione pordenonese è attesa al riscatto proprio sabato a Cordenons (ma i giocatori di coach Lanza non saranno sicuramente di questo avviso).
Abbiamo rivolto qualche domandina ai due coach, con Bepi Gallini nelle vesti di ex avendo allenato nelle giovanili anche a Cordenons.

Siamo quasi al termine del girone d’andata, soddisfatto?
(Gallini) No, non posso ritenermi del tutto soddisfatto di come sta andando la nostra stagione; dopo un’ottima partenza, non siamo stati capaci di dare continuità alla nostra pallacanestro fatta di aggressività difensiva e di ricerca del contropiede e questo ci ha portato anche a perdere le ultime tre partite. Non dobbiamo comunque dimenticare che siamo una squadra molto giovane composta per gran parte da ragazzi che fanno l’under 19 d’eccellenza.
(Lanza) Direi abbastanza, siamo partiti tra mille incognite, un gruppo giovane e un allenatore nuovo per cui i tempi di conoscenza reciproca sono stati lunghi e comunque siamo ancora un cantiere aperto. C’è solo un rammarico per la partita persa a Casarsa, ma complessivamente siamo in media per quello che è il nostro obbiettivo e cioè l’ottavo posto.

Sabato a Cordenons un derby che sa tanto di spareggio, chi vince fa un passettino verso i playoff?
(Gallini) Vista la classifica molto corta ritengo di no, a parte Geatti e Buttrio, capoclassifica con 4 punti di vantaggio, siamo 6 squadre in 2 punti.
(Lanza) Dire che la partita di sabato è uno spareggio forse è un po’ troppo, certamente è una gara importante ma non ancora decisiva. Se il Sistema sarà sicuramente arrabbiato per le tre sconfitte consecutive, noi certamente lo saremo di più perché la sconfitta casalinga di sabato scorso contro la Geatti non ci è piaciuta assolutamente, per come è maturata e perché è stata la prima di fronte al nostro pubblico. Di conseguenza mi aspetto una grande reazione da parte della mia squadra che deve ritrovare quella “fame agonistica” che ha da un pò smarrito.

Sabato vince il Sistema, perché?
(Gallini) Perché dopo 3 sconfitte di fila vogliamo riassaporare il buon gusto della vittoria.

Sabato vince il Cordenons, perché?
(Lanza)  Credo che gli aspetti che conteranno maggiormente per noi saranno l’approccio alla partita e l’energia che sapremo esprimere sia a livello difensivo che offensivo. Per il resto si affrontano due squadre che conoscono entrambe pregi e difetti degli avversari.

La favorita o le favorite del girone Martin Colussi per la promozione in C regionale?
(Gallini) Per quanto visto ritengo che Buttrio sia la favorita per la vittoria nel girone, è una squadra completa in tutti i ruoli con giocatori di categoria superiore.
(Lanza) Sicuramente per quanto visto finora Buttrio e Geatti, poi bisognerà vedere gli incroci col girone Trieste/Gorizia dove mi dicono ci siano delle squadre illegali per la categoria.

2 o 3 giocatori da togliere agli avversari per sabato?
(Gallini) Se fossi in coach Lanza (qualche centimetro della sua altezza comunque potrebbe darmelo) concederei il week end libero a Celotto e Banjac (che sono in forte dubbio come Costanzo e Bertolla n.d.r.) scherzi a parte non toglierei nessuno, averli contro sarà un ulteriore stimolo per la mia squadra.
(Lanza) Credo che per lo spettacolo sia bene che tutti i giocatori siano in campo, detto questo se potessi penso sia abbastanza scontato priverei il Sistema di Begiqi e Rizzetto. Comunque auguro a tutti che sia un bel match, piacevole e corretto e che al termine vinca il migliore…cioè noi.